martedì 2 maggio 2017

Come stimare la tua casa.


Come stimare la tua casa.
Vuoi stimare la tua casa. Il mio consiglio è di rivolgerti ad un professionista, ma se proprio non vuoi,  ecco alcuni consigli.

Devi mettere in vendita la tua casa? Come più volte ricordato il primo consiglio è una stima corretta. Il mio consiglio è rivolgerti ad un professionista, solitamente un agente immobiliare che abbia buona conoscenza del mercato immobiliare locale, ma se proprio vuoi fare da solo ecco alcuni step che puoi seguire.

STEP. 1 SUPERFICIE COMMERCIALE RAGGUAGLIATA
Calcolare la superficie commerciale dell’immobile. Misura tutti vani interni della casa e fai la somma. Poi calcola la superficie delle terrazze e dei balconi e moltiplica per 0,30. Se c’è un garage, un sottotetto o una cantina fai la somma di tutto e moltiplica per 0,50. Se la casa è dotata di un giardino misuralo e moltiplicalo per 0,10. Poi aggiungere tutti questi prodotti alla superficie dei vani interni. Avrai ottenuto la superficie commerciale dell’abitazione.

Sotto trovi un elenco più preciso della superficie in percentuale che va conteggiata per la superficie commerciale ragguagliata.
balconi e terrazze coperte 30%
verande 60%
giardini di appartamento 15%
ville e giardini 10%
cantina 25%
box 40-80%
posto auto coperto/scoperto 25-50%
mansarde rifinite 80%
sottotetto grezzo 50%
locali interrati abitabili 60%

STEP. 2  TROVARE IL VALORE A MQ
Calcolare il valore a mq della tua casa significa sapere a quale prezzo a mq sono state vendute case simili nella zona dove si trova la tua. E’ chiaro che non è semplice se non si è molto esperti. Allora ti diamo un consiglio.
Grazie a questo servizio dell’Agenzia delle Entrate puoi individuare il prezzo a mq in qualsiasi località italiana si trova la tua abitazione. Ti verrà dato un prezzo minimo ed un prezzo massimo a seconda anche dello stato di conservazione della casa. Puoi eventualmente fare la media aritmetica dei due valori. E trovare il tuo valore a mq.

STEP. 3  TROVARE IL PREZZO BASE
A questo punto moltiplica la superficie commerciale che abbiamo individuato allo step1 per il prezzo a metro quadrato individuato allo step 2. Abbiamo il prezzo base della tua abitazione.

STEP. 4  ECCO LA STIMA

Attenzione adesso c’è il momento più delicato. Se non sei sicuro del passaggio successivo prendi in riferimento il prezzo base, ma se vuoi lavorare proprio come un professionista del settore, il prezzo della casa va parametrato con i valori estrinseci e intriseci che in linea di massima e in maniera indicativa sono le seguenti caratteristiche che vanno ad aumentare o a diminuire il prezzo base:

  1. le caratteristiche interne dell’unità immobiliare: in particolare, esposizione, luminosità, vista e piano (gli attici ed i piani alti valgono di più);
  2. il suo livello di qualità: il buono stato e una distribuzione “moderna” degli spazi, entrambi tipici di case nuove o ristrutturate, non aggiungono valore al prezzo base, perché sono dati per scontati, ma lo abbattono fino al 30% (il costo della ristrutturazione) se mancano;
  3. le caratteristiche ed il livello di qualità dello stabile: un bell’atrio, un giardino curato, materiali pregiati, etc., fanno lievitare il prezzo base;
  4. i servizi di zona: accresce il valore la presenza di aree verdi, vicinanza di mezzi di trasporto, centri commerciali, scuole, e così via.

Con queste indicazioni potrai trovare il prezzo della tua casa che vuoi mettere in vendita ed evitare di stimarla in base al tuo sentimento e i tuoi affetti, che possono farti fare lo scherzo di fare una valutazione fuori dal mercato, con il risultato che, anche se è una casa che merita, avrai pochissime visite dovute ad una stima sbagliata rischiando di compromettere anche per il  futuro il successo immobiliare della tua vendita.


Vuoi stimare gratuitamente la tua casa

Nessun commento:

Posta un commento